My Twitter Feed

November 23, 2017

:

I Magazzini Generali alla ZAI -

sabato, 28 gennaio 2017

Venezia. Una “cittadinanza delle donne” orfana del “Centro Donna” -

venerdì, 6 gennaio 2017

Verona. La priorità del lavoro -

giovedì, 5 gennaio 2017

Verona. Appello elezioni amministrative 2017 -

giovedì, 22 dicembre 2016

Verona. Contro lo smog letale per la salute dei cittadini -

mercoledì, 14 dicembre 2016

Le ragioni ecologiste per un “No” al referendum costituzionale -

venerdì, 2 dicembre 2016

“Centro donna” di Venezia. Lettera aperta alla Vicesindaco Luciana Colle -

venerdì, 25 novembre 2016

“Stavolta No”, incontro a Nogara (VR) il 26 novembre -

mercoledì, 23 novembre 2016

Verona. Necessarie iniziative per tutelare salute e ambiente -

domenica, 20 novembre 2016

Verona, 17 novembre. “Le ragioni del NO alla rottamazione della Costituzione” -

mercoledì, 16 novembre 2016

Arena. Renzi e Tosi ritardano interventi urgenti -

venerdì, 28 ottobre 2016

Verona. Serve urgentemente una seria politica per la ciclabilità -

martedì, 18 ottobre 2016

Verona. La Zai deve essere messa al riparo da inquietanti vicende processuali che coinvolgono il suo presidente -

giovedì, 6 ottobre 2016

Una alternativa per Verona e No al referendum -

martedì, 4 ottobre 2016

Meglio contro la povertà che contro i poveri -

venerdì, 30 settembre 2016

Valpolicella: per una migliore qualità del vino e del territorio -

lunedì, 26 settembre 2016

Legge elettorale. I “furbetti” della politica -

venerdì, 23 settembre 2016

26.09 a Nogara (VR). Le ragioni del “no” al referendum -

giovedì, 22 settembre 2016

Sinistra Italiana Verona invita a firmare la proposta di legge della CGIL -

sabato, 17 settembre 2016

Bonifica discarica di Ca’ Filissine (VR) -

domenica, 11 settembre 2016

Veneto. Ambiti Ulss e Azienda Zero: si promuova referendum abrogativo

referendum

In questo periodo è all’attenzione del Consiglio Regionale Veneto la proposta di legge 23/2015 concernente la modifica degli ambiti delle ULSS regionali e la costituzione della cosiddetta “Azienda Zero”.
La proposta di legge, presentata nel mese di luglio, arriva con oggettivo notevole ritardo alla discussione in aula a causa di notevoli contrasti verificatisi in diverse riunioni della quinta commissione sanità, confronti e contrarietà emerse in particolare tra i componenti della maggioranza che sostiene la Giunta Zaia.

Sin da subito Sinistra Ecologia Libertà Veneto ha espresso netta contrarietà a tale previsione di legge che marginalizza le peculiarità territoriali ed accentra poteri enormi nelle mani di Zaia, scavalcando tutte le forme di controllo e di pianificazione locale, cuore nevralgico della Riforma Sanitaria Nazionale 833/78.

Nella previsione della approvazione del progetto di legge ritengo tale condizione classicamente riconducibile al vaglio della volontà popolare dato che la perdita di salute non si accentra ed anzi si distribuisce capillarmente in tutto il territorio.
Per tale motivo chiederò alla Segreteria Regionale di SEL di promuovere un referendum abrogativo regionale, ai sensi dell’art. 26 dello Statuto Regionale laddove al comma 1 lettera a) quarantamila elettori; lettera b) non meno di venti consigli comunali che rappresentino almeno un decimo della popolazione regionale; lettera c) tre consigli provinciali, condizione quest’ultima inapplicabile per effetto della recente abolizione delle provincie.

Ritengo inoltre che questa nostra iniziativa non dovrà essere una “battaglia di partito”, seppur generata al nostro interno, ma promossa presso tutte le forze politiche, anche a quelle che oggi sostengono la maggioranza regionale di governo perché convinto che le ragioni che ci spingeranno a tale percorso stanno già nella coscienza di queste.
Come, allo stesso modo, si dovranno aggregare le forze sociali dei territori, molte delle quali, mediche e del volontariato, già si sono espresse negativamente su tale disegno di legge regionale.

Dr. Fortunato Guarnieri, responsabile sanità
Sinistra Ecologia Libertà – Sinistra Italiana Veneto

I commenti sono chiusi.