My Twitter Feed

November 23, 2017

:

I Magazzini Generali alla ZAI -

sabato, 28 gennaio 2017

Venezia. Una “cittadinanza delle donne” orfana del “Centro Donna” -

venerdì, 6 gennaio 2017

Verona. La priorità del lavoro -

giovedì, 5 gennaio 2017

Verona. Appello elezioni amministrative 2017 -

giovedì, 22 dicembre 2016

Verona. Contro lo smog letale per la salute dei cittadini -

mercoledì, 14 dicembre 2016

Le ragioni ecologiste per un “No” al referendum costituzionale -

venerdì, 2 dicembre 2016

“Centro donna” di Venezia. Lettera aperta alla Vicesindaco Luciana Colle -

venerdì, 25 novembre 2016

“Stavolta No”, incontro a Nogara (VR) il 26 novembre -

mercoledì, 23 novembre 2016

Verona. Necessarie iniziative per tutelare salute e ambiente -

domenica, 20 novembre 2016

Verona, 17 novembre. “Le ragioni del NO alla rottamazione della Costituzione” -

mercoledì, 16 novembre 2016

Arena. Renzi e Tosi ritardano interventi urgenti -

venerdì, 28 ottobre 2016

Verona. Serve urgentemente una seria politica per la ciclabilità -

martedì, 18 ottobre 2016

Verona. La Zai deve essere messa al riparo da inquietanti vicende processuali che coinvolgono il suo presidente -

giovedì, 6 ottobre 2016

Una alternativa per Verona e No al referendum -

martedì, 4 ottobre 2016

Meglio contro la povertà che contro i poveri -

venerdì, 30 settembre 2016

Valpolicella: per una migliore qualità del vino e del territorio -

lunedì, 26 settembre 2016

Legge elettorale. I “furbetti” della politica -

venerdì, 23 settembre 2016

26.09 a Nogara (VR). Le ragioni del “no” al referendum -

giovedì, 22 settembre 2016

Sinistra Italiana Verona invita a firmare la proposta di legge della CGIL -

sabato, 17 settembre 2016

Bonifica discarica di Ca’ Filissine (VR) -

domenica, 11 settembre 2016

Pensioni ed “Opzione Donna”. Emendamento di Marcon (SEL)

pensione-anticipata-donne

Pensioni ed “Opzione Donna”: anche dal Veneto con l’on. Marcon un emendamento alla legge di stabilità a favore delle donne, ma anche degli uomini.

La mobilitazione e l’opera di sensibilizzazione del comitato “Opzione Donna” hanno trovato ascolto e disponibilità da parte del gruppo parlamentare di SEL alla Camera dei Deputati che ha presentato un emendamento ritenuto, dopo l’esame preliminare, ammissibile. Tra i promotori dell’emendamento c’è l’on. Marcon, eletto nel Veneto, che ha ascoltato le rappresentanti venete del comitato, firmandolo assieme ai colleghi Airaudo, Placido, Nicchi, Melilla e Paglia.

L’emendamento riguarda la questione pensionistica “Opzione Donna”.
Questi i fatti: la legge Maroni del 2004 consentiva alle donne con 57 anni e 35 anni di anzianità di andare in pensione entro il 2015 accettando il meno vantaggioso sistema contributivo (cioè con un assegno di pensione ridotto del 30% circa). Scegliendo di andare in pensione qualche anno prima si  riceve una pensione ridotta. Poi arriva la legge Fornero che mette mano pesantemente alle pensioni, ma salva questa norma, in quanto si rende conto dei vantaggi per la finanza pubblica derivante da un risparmio nell’ erogazione di pensioni ridotte. Inauditamente, in contrasto con le norme vigenti, l’INPS, con circolari 35 e 37 nel marzo 2012, cambia le regole del gioco tagliandio fuori tutte le donne che maturano i requisiti nel 2015. È paradossale che  due semplici circolari dell’INPS cancellino quanto previsto da leggi dello Stato.
Nonostante le dichiarazioni della commissione lavoro della Camera, che ha ripetutamente riconosciuto l’illiceità delle circolari, ancora nulla si è risolto così ad agosto di questo anno viene fondato il “Comitato Opzione Donna” per reagire alla situazione e per presentare un ricorso collettivo contro l’Inps.

Il Comitato vanta più di 1.300 donne, molte delle quali venete, ed ora chiede l’estensione di questo diritto anche agli uomini.
I deputati di SEL si sono mossi prontamente aderendo a quanto proposto dal Comitato ed hanno presentato un emendamento alla legge di stabilità (che nella sua stesura trascura totalmente la materia pensionistica). Se viene approvato si possono prevedere circa 1.730 milioni di risparmi sul lungo periodo per le casse dell’INPS.

Sinistra Ecologia Libertà Veneto
Susanna Morgante, commissione sanità e sicurezza sociale
Dino Facchini, coordinatore regionale

I commenti sono chiusi.